Dicembre è il primo mese della stagione invernale, questo significa che in genere le temperature scendono e arrivano le gelate, ma il frutteto ha davanti ancora diversi mesi di freddo.

Nel frutteto abbiamo le piante principali (drupacee e pomacee) in stasi vegetativa, mentre l’agrumeto è nel pieno del periodo di raccolta.

Le operazioni colturali di questo mese devono necessariamente tener conto del clima, in zone di montagna o comunque in Italia settentrionale il gelo può fermare i lavori.

Irrigazione e concimazione

L’irrigazione a dicembre raramente si rende necessaria perché in genere la terra resta umida per ragioni climatiche e non mancano le precipitazioni.

Il concime di solito si mette in autunno ma chi non lo ha ancora fatto può spargerlo anche a dicembre. Il consiglio è di spargere compost o letame maturo, da zappettare per incorporarlo nei primi 10-15 centimetri superficiali. Agrumi e piccoli frutti hanno esigenze specifiche e possono beneficiare di concimi specifici.

Riparare le piante dal freddo

In alcuni casi è opportuno prendere contro misure rispetto al freddo: è utile una pacciamatura ai piedi della pianta per non far gelare le radici oppure si può coprire con tessuto non tessuto l’intero albero.

Attenzione anche alle nevicate che su piante con chiome ampie possono caricare troppo i rami provocando danni permanenti.

Lavori vari nel frutteto

Approfittando del riposo vegetativo si possono fare due operazioni importanti: la potatura e la messa a dimora delle piantine. In entrambi i casi però dove l’inverno è rigido meglio aspettare febbraio, in particolare per potare.

Dal punto di vista delle operazioni colturali è possibile sarchiare e lavorare il terreno per renderlo drenante: se le piogge autunnali evidenziano ristagni è opportuno realizzare canali di scolo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.