Quando pensiamo alla coltivazione di un frutteto per prima cosa valutiamo la sua produttività, visto che le piante da frutto hanno lo scopo primario di fornire un raccolto.

Un aspetto però che può rivelarsi importante in molti casi è anche l’aspetto estetico che il frutteto può avere.

Le piante da frutto creano un ambiente piacevole, che può essere valorizzato sia in un contesto di frutteto famigliare, sia per attività professionali come vigne o agriturismi.

Scopriamo come avere un frutteto bello dal punto di vista estetico può darci vantaggi concreti.

Quando un frutteto bello è un valore

Un frutteto bello può essere un grande valore aggiunto sia per una famiglia che per un’azienda agricola.

Il frutteto giardino famigliare

Quando il frutteto viene realizzato per soddisfare i consumi di frutta di una famiglia diventa importante che sia anche un ambiente bello da vivere.

Le piante da frutto offriranno bellissime fioriture primaverili, d’estate ci daranno un riparo dalla calura all’ombra delle frasche, d’autunno c’è poi lo spettacolo dei colori delle foglie.

Per un frutteto giardino la cosa migliore sono le piante gestite a vaso, che richiamano meglio il concetto di albero che abbiamo presente, oppure comunque altre forme tradizionali in volume come il globo.

L’agriturismo

Avere coltivazioni ordinate e belle esteticamente è fondamentale per un agriturismo, che vive dell’incontro tra posto piacevole e produzione agricola genuina.

Chi coltiva a margine di una ristorazione deve quindi curare attentamente l’aspetto delle piante e dei propri campi.

Si sviluppano negli ultimi anni anche proposte di agricampeggio che ben si prestano a frutteti, oliveti e vigneti.

L’azienda agricola

Anche dove non viene fatta attività recettiva o ristorazione, la bellezza delle coltivazioni è un valore.

Un’azienda agricola può puntare sulla location per proporre giornate aperte con degustazione dei prodotti, si tratta di un modo per farsi conoscere e per vendere di più.

In particolare questo diventa importante per aziende agricole che fanno prodotti di qualità: ad esempio cantine che aprano il proprio vigneto, produttori di olio extravergine di oliva che possono organizzare eventi nell’oliveto.

Anche una realtà che propone frutta a chilometro zero se offre alle famiglie della zona un luogo piacevole in cui trascorrere qualche ora sicuramente attrarrà più facilmente persone nel proprio punto vendita.

Come realizzare un frutteto bello

Perché il frutteto sia bello è fondamentale che venga ben gestito.

Ecco alcuni aspetti da curare:

  • La forma delle piante. Possiamo scegliere di allevare piante a vaso, che sono sicuramente più riconoscibili come alberi, ma anche dei filari ordinati su una bella estensione faranno la loro figura, questo vale per piante a spalliera o per la vite.
  • Supporti. Se le piante sono gestite a spalliera scegliamo delle strutture discrete, privilegiando il legno, che è un materiale naturale.
  • Evitare le reti. Le reti antigrandine o anti insetto purtroppo non sono certo compatibili con l’aspetto estetico.
  • Potature. Piante potate regolarmente si presentano più ordinate. Importantissimo rimuovere le parti secche e danneggiate.
  • Trattamenti e concimazioni. Se un frutteto deve essere un ambiente piacevole da vivere bisogna fare molta attenzione al periodo in cui si effettuano le concimazioni, che possono comportare odori. Assolutamente da evitare poi trattamenti nocivi che rendano poco sano passeggiare tra i filari. Le spennellature di calce sui tronchi o la pasta biodinamica impattano molto sull’estetica e andrebbero evitate.
  • Inerbimento. Un buon inerbimento ben gestito è un altro aspetto fondamentale, il trattorino mulching permette di avere un’erba paragonabile a quella di un prato da giardino tra i filari.

taglio mulching

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.