Tra la frutta di stagione a dicembre sono assoluti protagonisti gli agrumi. Se nel nord le temperature molto rigide non permettono raccolti con l’inverno alle porte, per l’Italia meridionale il mese di dicembre è ricco di soddisfazione, tra arance e limoni.

Ma non solo l’agrumeto è produttivo. La raccolta delle olive che è soprattutto a novembre in molti casi prosegue anche nell’ultimo mese dell’anno, quindi ci sarà lavoro da fare anche in frantoio per produrre olio.

Il raccolto dell’agrumeto

Approfittando del clima temperato del sud Italia, in particolare vicino alle coste del mar Mediterrraneo, le piante di agrumi fruttificano nel mese di dicembre. Il ricco raccolto del mese vede quindi arance, limoni, mandarini, clementine, mandaranci, cedri e pompelmi.

Le olive di dicembre

Oltre all’agrumeto anche l’albero di ulivo può dar soddisfazione in dicembre. Se è vero che novembre è di solito il mese principe per cogliere le olive capita spesso che alcune varietà protraggano il periodo di raccolta anche al mese successivo. Sono soprattutto olive da olio, per cui si mette in moto il frantoio. Meglio comunque raccogliere prima possibile, questo consente di ottenere un olio con minore acidità e quindi più pregiato.

Altri frutti

A seconda del clima e della varietà anche altri frutti possono arrivare a raccolta a dicembre, ad esempio si possono vedere a inizio mese i melograni, i kiwi, i kaki e le ultime nespole (del nespolo comune, non di quello del Giappone).

Approfondimenti: le raccolte di dicembre

frutto di melograno raccolto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.